Il Metodo Sintotermico

Ogni mese, il nostro corpo ci lancia dei segnali chiarissimi che possono farci percepire durante il ciclo i giorni fertili, un cambiamento quasi impercettibile che avviene dentro di noi, ma importantissimo ai fini del concepimento,al contrario, utilizzato come metodo contraccettivo naturale.

Uno dei metodi più semplici e facili da riconoscere per stabilire la fertilità è quello dell’osservazione della consistenza del muco cervicale, l’altro, quello di cui parleremo oggi, è il monitoraggio della temperatura basale; utilizzare questi due metodi di osservazione contemporaneamente come metodo contraccettivo oppure per la ricerca di un bambino, sono molto affidabili ed utilizzati insieme danno vita al “Metodo Sintotermico”.

Per prima cosa, prima di entrare nello specifico, ci terrei a dirvi che tutte queste informazioni devono essere prese al fine di conoscenza personale ed aiuto nello stabilire i vostri giorni fertili, ovvio che il troppo stroppia, quindi esagerare nel programmare rapporti con il vostro partner, misurare ossessionatamente la temperatura, fare tremila controlli al giorno, non fa bene al vostro rapporto di coppia, al desiderio sessuale e soprattutto nel farvi diventare mamma!

Inoltre il metodo della misurazione della temperatura basale non è affatto semplice ed è influenzato da tantissimi fattori che possono falsarne il risultato, pertanto attenzione a non cadere in facili illusioni, pensatelo esclusivamente come un metodo che vi possa aiutare nel riconoscimento dei giorni fertili e non come conferma di un concepimento avvenuto, in quanto conporterebbe in questo caso un attaccamento morboso non salutare e, più che un aiuto, potrebbe giocare a sfavore della fertilità. 

Attualmente questo metodo è stato superato da altri molto più moderni ed affidabili come per esempio i Test Ovulatori, oppure i nuovi computerini con stick integrati, che sono molto più semplici da utilizzare e soprattutto molto più affidabili.

temperatura basale, grafico temperatura basale, giorni fertili 

 

Esempio di grafico da utilizzare per la registrazione del Metodo Sintotermico.

Il Metodo Sintotermicoultima modifica: 2012-10-25T16:57:08+00:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento