Vesevo in Pillole

risate4.gifHo deciso di creare una PAGINA apposita per le magie e le perle del mio Vesevo… si perchè la vita va presa con un sorriso, altrimenti che gusto c’è??

Proprio in merito a questo, credo che sia lo spazio ideale da leggere per farsi una risata e staccare dalla solita routine, magari sorseggiando un caffè o perchè no, bevendo un the caldo…

L’ottimismo è il profumo della vita!

Si perchè non ne ho mai parlato apertamente, ma io e Vesevo visti dal fuori, probabilmente siamo un pò i “Sandra e Raimondo” moderni, dove io sono lo sbirulino a vita per cercare di strappargli un sorriso, e lui che immancabilmente a volte se ne esce con delle vere e proprie magie, degne di essere ricordate…

Spero che questo nuovo spazio possa farvi assaporare un’immagine “diversa”, regalandovi uno spicchio di noi.

Gustatevi la vostra pausa caffè… e non ridete troppo!

  

12 Ottobre 2011 – Chi l’ha Visto?

Ieri sera, mentre guardavamo “Chi l’ha visto?”, il programma in onda su Rai3, si parlava di una ragazza scomparsa una decina di anni fa, all’età di 30anni… la mia.

Per la procura, il caso è stato archiviato perchè una donna di trent’anni non è necessariamente stata rapita, ma potrebbe avere tutte le volontà per Scomparire di proposito!

Dopo un lungo servizio, quando ancora sullo schermo scorrevano le immagini di questa bella ragazza, pongo spontaneamente la mia domanda innocente a Vesevo:

 – “Amore, ma sei io dovessi sparire, tu cosa faresti?”

Inutile dire che già sorridevo sotto i baffi, immaginandomi la sviolinata con l’elenco delle pazzie che avrebbe fatto per me, e invece no, gli è bastato un secondo, mi ha guardata dritta negli occhi e con aria seria mi fa:

risate4.gif– “Vengo a cercarti all’Ikea!!”

hahahahaha…

(ebbene si amici, almeno una volta a settimana mi faccio il mio bel giretto all’Ikea, sono socia Family, partecipo attivamente alla vita della comunity… ho la raccolta di tutti i cataloghi… che ci posso fa??? Me la sono cercata… ha ragione anche lui!)

Marzo 2009 – La Pazienza del LEONE

Autostrada del sole, direzione Napoli.  Io e Vesevo siamo insieme da 2 mesi e mezzo. Primo viaggio insieme, prima volta a Napoli insieme, prima settimana di ferie, prima volta a casa sua. (giusto per inquadrare il momento storico J ).

Alla radio Tiromancino, uno dei nostri  cantanti preferiti, Vesevo alza il volume e si cimenta in una delle sue migliori interpretazioni, con tanto di pelle d’oca e pathos (non il giocatore del Milan), gesticolando ed accompagnando il canto con tutta la passionalità possibile, sottolinenado la potenza drammatica ed immedesimandosi nelle parole del testo della canzone e dedicandomela con tutto il cuore, proprio perchè qualche giorno prima gli avevo detto che era la canzone adatta a descrivere il momento che stavo vivendo:

Vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere, dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare… E avere la pazienza delle Leone di andare e venire… Ricominciare a fluire”.

Io, stranita già da questo primo ritornello, con tutto il rammarico del momento, ho preferito lasciarlo continuare, per non rovininargli l’interpretazione ed il momento che si era creato, ma nella mia testolina continuavo a ripetermi: “La pazienza del Leone???, ma non era: La pazienza delle ONDE di andare e venire???

Ad esibizione conclusa, seppur avessi letto più volte il testo della canzone ed ero sicura che si parlasse di ONDE e non di LEONI, gli chiesi incuriosita della frase incriminata, per vedere se avesse solo sbagliato a sentire o era convinto in quel che diceva, e lui con la sua classica dolcezza, e trovando ogni spiegazione per tutto, mi guarda e serio mi risponde:risate4.gif

“Chi meglio di un leone ha pazienza… aspetta nascosto la sua preda, attende il momento giusto per agguantarla, sta tutto il giorno nella savana da solo, va e viene…. questa è LA PAZIENZA DEL LEONE”.

Quando gli ho fatto presente che si parlava di ONDE, che hanno la pazienza di andare e venire sul bagnasciuga, con un moto continuo, lui non era molto convinto, o meglio credeva che comunque il leone avesse più pazienza.

Da quel giorno, questa frase è un pò il nostro motto.

Vesevo in Pilloleultima modifica: 2011-10-13T18:07:00+00:00da aspirantemamma

10 pensieri su “Vesevo in Pillole

  1. Ahahahaha, ma non ci posso credere, è successo davvero? e tu come ci sei rimasta?? Ho letto nei tuoi vari post e messaggi che spesso vai all’ikea, ma non pensavo ad un amore così morboso!!
    Grande Vesevo!! vogliamo sapere anche il resto, non tenerci sulle spine!!
    Mi piace questo spazio alla Sandra e Raimondo!!!
    buona serata

    • Grazie Sara!! benvenuta nel mio blog!
      Sono contenta che approvi questo spazio… diciamo che ho preferito scegliere “Sandra e Raimondo”, piuttosto che identificarci in 2 Carabinieri :)!!
      Non ti preoccuapare, Vesevo è quasi capace di farmi una magia al giorno, se poi contiamo anche quelle già fatte…
      Grazie per la visita, torna presto a trovarci… ti aspetto!
      un bacio.

    • Ebbene si Maris, lo ammetto, è il mio antistress… ovvio evito di andarci nel week-end quando c’è il mondo, ma in settimana è uno spazio davvero rilassante… Mi aiuta a guardare avanti, mi distrae, mi eccita all’idea di cambiamento e poi mi fa anche da palestra!! si perchè in pratica mi faccio i km… :)!!
      Vesevo ha questo suo umorismo sottile che è difficile da percepire, ma troppo simpatico da raccontare!!

    • Ciao Sonia, ebbene si, Vesevo esiste ed ha fatto questo e molto altro… ne ha di magie nel cassetto!!!
      ma con calma e col giusto tempo, le scriverò tutte… promesso!
      certo che a rileggerle non posso evitare di ridere pure io…
      grazie della visita e torna a trovarci presto!! Buona giornata.

  2. Ahahahahah mi ero persa l’altra volta questa parte della pazienza del leone!!! Mitico Vesevo!!! ahahahahah mi sn trattenuta dal ridere xchè l’ho letto mentre mangiavo e non volevo spargere insalata per la scrivania e sul mio collega 😉 però dentro mi stavo scompisciando!!!!

Lascia un commento