15 Marzo 2011 – Un pensiero e mille domande.

Quanti pensieri girano per la testa di una persona quando desidera fortemente una cosa e non arriva? Quante domande una dietro l’altra invadono mente, corpo ed anima di chi non riesce a darsi pace? Quante risposte si riescono a trovare che possano soddisfare e tranquillizzare anche solo per qualche ora un’anima in pena?  Quante domande inceve senza risposta?

L’attesa… a volte questa potrebbe essere la parola chiave di una vita o di un’intera esistenza… Attesa.. continuo a ripetermi in testa questa parola ed intanto il tempo sembra essersi fermato, sento il tichettio scandito dei secondi, le ore non passano nella mia testa… ATTESA… sala d’attesa. Ecco, mi sento proprio in un limbo, dove ancora non so che strada predere, quale porta imboccare tra le due che vedo davanti a me chiuse a chiave per il momento…e per questo attendo. Aspetto che arrivi un segnale, attendo con impazienza che arrivi il momento e che una delle due si apra per farmi continuare a vivere, che il grande autoparlante posizionato in alto ed in un angolo, inizi all’improvviso a gracchiare e mi dica dove dirigermi, mi dica quale sia il destino scritto per me, ma nel frattempo continuo a ripetermi fra me e me che non so cosa devo aspettarmi… Tutto tace e sono sola in questa stanza fredda, umida, con un unico neon che emana una luce fioca e color seppia che da un colore ingiallito ed invecchiato alla mia storia, alla mia vita… sola con in mano il mio diario e le mie parole a farmi compagnia.

Intanto fuori piove e la città non si muove… una strana calma apparente tutto intorno, quasi a voler sottolineare il vulcano che sta per esplodere dentro di me… Vorrei poter pensare ad altro, vorrei poter scrivere storie interessanti e entusiasmanti, ma non trovo le parole… eppure mi hanno sempre aiutato, mi hanno sempre accompagnata, mi hanno fatto scrivere cose bellissime, mi hanno dato la soddisfazione di vedersi pubblicate, mi hanno sempre tirato fuori dai guai e dato una ragione per reagire, mi hanno dato la forza di non mollare, mi hanno dato la speranza di risalire, ma oggi mi hanno lasciata qui da sola, seduta in un angolino… ad aspettare!

Ovviamente sono consapevole che nonostante tutto la vita continua, il Mondo continua a girare, la gente continua ad essere frenetica ed a correre in giro ed in tutte le direzioni… sono io ad aver rallentato, a sentirmi  distaccata dall’esistenza, a voler aspettare una risposta che che è presto per avere. Non so come mai, ma se pur mi son ripromessa più volte in questi anni di non vivere con la speranza, ora è lei che ha preso la mia regia, è lei che fa in modo di suggerirmi con calma di provare a vedere se questo mese è diverso dal mese scorso, se sento qualcosa di strano, se magari è davvero la volta buona… ma le mie bruciature mi scacciano i pensieri e mentre mi lecco le ferite ed aspetto, faccio di tutto per cercare di vivere serenamente questi momenti.

Vesevo sa che il 17 sarà il momento della verità, ma nulla di più, sicuramente faccio in modo che tutta questa mia ansia non lo contagi, e così col passare del tempo vedo comparire in me quei sintomi premstruali così facilmente e volutamente confondibili con quelli di gravidanza…, ma passiamoci un attimo allo scanner e visitiamoci:

I seni sono ormai tesi e gonfi da una settimana, doloranti al tatto, ma è normale per me, ormai non mi illudo più… l’aureola grossa e con dei puntini che ho sempre conduso con i tubercoli, ma che sicuramente erano tutt’altro, i capezzoli sensibili, e le solite vene visibili, ma che per me sono normali in questo periodo… Ecco come smentire uno dei segnali principali che potrebbero far intravedere una gravidanza, spegnersi in un attimo, dopo però avermi illuso per mesi interi…

Dolori alla schiena.. questi sono nuovi, solitamente in prossimità dell’arrivo del ciclo non li sento, ma ormai sono pronta a tutto…. mancavano solo loro…  solo che pure il mio vicino di scrivania ne soffre già da qualche giorno, quindi  o è incinto pure lui, oppure è una forma virale di influenza che sinpaticamente mi ha immischiato…

Bocca secca e poi saliva in bocca che a volte mandandola giù, mi fa venire un senso di vomito, ma che assolutamente non è nausea, inoltre il mio povero olfatto mai tanto funzionante, non ha prso miracolosamente il via, facendomi fiutare ogni minima particella nell’aria…

Aumento della diuresi… in questo caso ho notato un aumento da ieri, ma solitamente mi succede spesso in vicinanza del ciclo o bevendo un pò di più… a volte mi capita anche quando cambio qualità di acqua… inoltre credo che sia un tantino presto per me per essere confuso come sintomo di gravidanza, poi aumento, ma che significa? Tre volte in un pomeriggio, una volta all’ora oppure ogni trenta minuti? Dovrei iniziare a sengarmi gli orari in cui vado per capire se effettivamente c’è un aumento… da quando ho iniziato a bere tanta ascua ed almeno un the verde al giorno, vado in bagno già spesso di mio, quindi credo che dovrei passare la giornata sul wc quando sarò incinta.

Perdita dell’appetito ecco la smentita per eccellenza… a me quella non passa mai,  anzi! Ecco che come ogni inizio di ciclo, arriva puntuale e prepotente come non mai, così come la voglia di dolci e di nutella…

Sonnolenza e stanchezza atro sintomo che chi mi conosce sa che fanno parte di me. Le sere passate, mi capitava di aver più sonno del solito, di non riuscire ad aspettare Vesevo che rientrava alle 22 senza essere invasa da una stanchezza folle, ma credo sia dovuto alla stanchezza accumulata per il trasloco, alle notti insonni che il vicino ci ha fatto passare e comunque anche questo sintomo non compare per poi miracolosamente sparire dopo qualche giorno, pertanto altra smentita…

Cazzeggiato un pò, non è cambiato nulla rispetto a qualche ora fa, ma è quasi ora di fare la cartella ed andare a casa… 

15 Marzo 2011 – Un pensiero e mille domande.ultima modifica: 2011-03-15T17:42:00+01:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “15 Marzo 2011 – Un pensiero e mille domande.

  1. ciao m doveva arrivare il ciclo il 22 ma il 23 sera o avuto solo una macchia marroncina ma nn ho avuto ne prima e attualmente dolori d ciclo nn m sento nesun sintomo solo un po d dolori hai reni e gambe e tanto sonno insomma o solo una makkia piccola maroncina solo se m pulisco kn cartaigenica c’è sporco d marroncino e forse anke un po acquoso nn o fatto il test ma potrei essere incinta dato k lo desideriamo tanto un bimbo e da 6 mesi k c proviamo e da 6 mesi k o lasciato anke la pillola e x i primi mesi ho avuto sempre un ciclo regolare solo il mese scorso m e durato un giorno e poco e questo mese e queste macchie maroncine …incrocio le dita spero d avere risposta graz.

  2. ciao m doveva arrivare il ciclo il 22 ma il 23 sera o avuto solo una macchia marroncina ma nn ho avuto ne prima e attualmente dolori d ciclo nn m sento nesun sintomo solo un po d dolori hai reni e gambe e tanto sonno insomma o solo una makkia piccola maroncina solo se m pulisco kn cartaigenica c’è sporco d marroncino e forse anke un po acquoso nn o fatto il test ma potrei essere incinta dato k lo desideriamo tanto un bimbo e da 6 mesi k c proviamo e da 6 mesi k o lasciato anke la pillola e x i primi mesi ho avuto sempre un ciclo regolare solo il mese scorso m e durato un giorno e poco e questo mese e queste macchie maroncine …incrocio le dita spero d avere risposta graz.

    • Ciao Carissima Dasy, Benvenuta!!
      Come è andata? hai scoperto qualcosa? il tuo sogno si è avverato?
      non sempre le donne ad inizio gravidanza sentono gli stessi sintomi… a volte non se ne percepisce nemmeno uno e si scopre di essere incinta solo tramite la mancata mestruazione.
      Mi auguro davvero che tu abbia finalmente coronato il tuo sogno… in teroria da quello che mi hai raccontato ci sono tutti i presupposti perchè il tuo test dia un risultato POSITIVO!
      In bocca al lupo e facci sapere come è andata!

Lascia un commento