Come scegliere FRUTTA e VERDURA

Riallacciandomi al discorso di ieri, molta importanza dobbiamo dare anche alla scelta della verdura da portare sulle nostre tavole.

Non mi sento di essere un esperto in questo argomento, ma se mai, mi piace definirmi un buon intenditore o anche una persona attenta a ciò che compra. Probabilmente alle Signore viene naturale, ma per noi ometti ci vuole un pò più di attenzione nella scelta dei prodotti da acquistare, certo col tempo mi sono fatto un pò di esperienza, quanto basta per darvi qualche consiglio… e chissà, magari la prossima volta al supermercato, davanti al bancone degli ortaggi vi verrò in mente!.

Per prima cosa dobbiamo pensare che frutta e verdura, anche se recisi, rimangono comunque organismi viventi, al cui interno sono comunque continui i processi di trasformazione che ne modificano le proprietà e la consistenza, proprio per questo, per riuscire a sfruttare al meglio tutte le sostanze nutritive bisogna sottostare ad alcuni accorgimenti.

Giusto per chiarire un concetto, per VERDURA FRESCA, si intendono i prodotti acquistati 8 ore dopo la raccolta… probabilmente quasi impossibile; proprio per questo una delle prime regole fondamentali da tenere sempre a mente è quella di scegliere ed acquistare gli ortaggi durante il periodo di raccolta, questo permette oltre un risparmio economico, anche di mangiare frutti più ricchi di sostanze nutritive perchè le hanno conservate quasi intatte, non avendo soggiornato per lunghi periodi in celle frigorifere e non sono stati sottoposti a trattamenti per ritardarne i processi di marcimento e deterioramento.

                           GLI ORTAGGI DEL MESE                                            

Tutto l’anno

Cavolo,sedano,aglio, cipolla

 

Gennaio

Biete, Broccoli, Carota*, Carciofo, Cavolfiore, Cavolini di Bruxelles, Erbette, Finocchio, Porro, Radicchio Rosso, Ravanello, Scarola, Spinacio, Verza.

Febbraio

Biete, Broccoli, Carciofo, Carota*, Cavolfiore, Cavolini di Bruxelles, Erbette, Finocchio, Porro, Radicchio Rosso, Ravanello, Rucola, Spinacio, Verza.

Marzo

Biete, Broccoli, Carciofo, Carota*, Cavolfiore, Cavolini di Bruxelles, Erbette, Cicoria da taglio, Finocchio, Porro, Radicchio Rosso, Ravanello, Rucola, Scarola, Spinacio, Verza.

Aprile

Biete, Broccoli, Carciofo, Carota *, Cavolfiore, Cicoria da taglio, Erbette, Finocchio, Radicchio Rosso, Ravanello, Rucola, Scarola, Spinacio.

Maggio

Biete, Broccoli, Carciofo, Carota*, Cavolfiore, Cetrioli, Cicoria da taglio, Erbette, Finocchio, Melanzana*Pomodoro*, Radicchio Rosso, Ravanello, Rucola, Scarola, Spinacio, Zucchina*

 

Giugno

Barbabietola, Carciofo, Carota*, Cetrioli, Cicoria da taglio, Finocchio, Melanzana*, Lattuga da taglio, Peperone, Pomodoro*, Ravanello, Rucola, Scarola, Zucchina*

 

Luglio

Barbabietola, Carota*, Cetrioli, Cicoria da taglio, Lattuga da taglio, Melanzana*, Peperone, Pomodoro*, Verza, Zucchina*

 

Agosto

Barbabietola, Cetrioli, Cicoria da taglio, Lattuga da taglio, Melanzana *, Peperone, Pomodoro*,Verza, Zucca, Zucchina*

 

Settembre

Barbabietola, Biete, Erbette, Catalogna, Cetrioli, Cicoria da taglio, Finocchio, Melanzana *, Lattuga da taglio, Peperone, Pomodoro*, Verza, Zucca, Zucchina *

Ottobre

 

Barbabietola, Biete, Broccoli, Catalogna, Cavolfiore, Cicoria da taglio, Erbette, Finocchio, Melanzana *, Lattuga da taglio, Pomodoro*, Porro, Scarola, Verza, Zucca, Zucchina*

Novembre

 

Biete, Broccoli, Erbette, Catalogna, Cavolfiore, Cavolini di Bruxelles, Cicoria Belga, Finocchio, Porro, Radicchio Rosso, Scarola, Spinacio, Verza, Zucca.

Dicembre

 

Biete, Broccoli, Erbette, Catalogna, Cavolfiore, Cavolini di Bruxelles, Cicoria Belga, Finocchio, Porro, Radicchio Rosso, Ravanello, Scarola, Spinacio, Verza.

*= in serra si trovano tutto l’anno

·         I Broccoli e Cavoli non devono aver fioriture, ammaccature o bruciature dovute al gelo, inoltre, ricordatevi che se la testa è bruna, significa che sono vecchi.

·         Le Carote non devono presentare biforcazioni, devono essere dritte. La porzione centrale è chiamata “Cuore” ed è più legnosa rispetto al resto. Quando è possibile acquistate direttamente con le foglie che sono molto ricche di sali minerali: tagliate a pezzatti si possono aggiungere alle insalate, oppure gustare aggiungendole alle minestre.

o    Le Cicorie e le Insalate devono avere le foglie croccanti, non appassite, prive di macchie, non frastagliate, ma il più intatte possibilili. Inoltre non devono essere ingiallite e le insalate devono avere una bella base dura e bianca.

o    Le Cipolle devono essere dure, senza tagli, nè ammaccature, la buccia di quelle bianche deve essere liscia e lucida, mentre quelle delle altre varietà deve presentarsi secca e croccante.

o    I Cipollotti e i Porri devono presentare un bulbo bianco e ovviamente avere foglie verdi e fresche.

o    I Fagiolini ed i Piselli devono essere freschi e ve ne accorgerete dal colore vivo e dal baccello turgido, senza grinze. I Fagiolini sono freschi se al momento in cui li spezzate lo fanno di netto e croccando, formando una lacrima che non si tratta d’altro di una goccia di umidià.

o    I Legumi Secchi fate in modo di eliminare eventuali sassolini, guardate che non ci siano legnetti o altri cose. Controllate che i legumi non siano invasi da parassiti e per accorgervene, guardate con attenzione che non presentino forellini o grinze sulla pelle, devono essere sodi. Conservateli in luoghi asciutti perchè temono molto lumidità, che ne compromette la loro qualità.

·         Le Melanzane devono essere sode, con una buccia lucida che non presenta grinze o ammaccature.

·         Le Patate non devono assolutamente presentare germogli in quanto sono indice di mal conservazione e vecchiaia, devono essere sode, senza irregolarità, protuberanze o lesioni.

·         I Peperoni devono essere sodi, avere una buccia lucida e tesa, inoltre vi devono trasmettere una sensazione croccante quando andate a tagliarli. Se la pelle è avvizzita, grinzata, molle, significa che il peperone è vecchio.

·         I Pomodori devono presentare una polpa soda ed un colore uniforme ed intenso. il pomodoro non deve presentare umidità e soprattutto non deve avere un colore discostante dalla norma, non deve presentare screpolature sulla buccia, aperte o cicatrizzate, oppure le macchioline scure o ammaccature dovute alla grandine.

Come scegliere FRUTTA e VERDURAultima modifica: 2011-04-09T10:00:00+02:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento