15 Aprile 2011 – La mia Allucinazione

Venerdì pomeriggio… Mi sono presa una pausa, ne sentivo il bisogno anche perchè sto mettendo a fuoco un pò il futuro di AspiranteMamma, vorrei riuscire a capire come voler procedere da adesso in poi.

Non sono ancora riuscita ad arrivare ad un risultato, mancherebbero 2 giorni alla resa dei conti, pertanto cosa dovrebbe succedere ora? Due mesi fa mi sono venute due giorni in anticipo, facendomi sperare che fossere perdite da impianto! Il mese scorso invece mi sono arrivate con ben 2 giorni di ritardo, facendomi invece ben sperare ed illudere inutilmente…. Questa volta invece? Sono qui, pronta a tutto, sperando che non mi sbagli, augurandomi che tutto proceda come deve, che quella vaga sensazione non sia una nuova illusione.

Nanche a dirlo, ecco che iniziano a spuntare del muco marroncino quando vado a pulirmi, è ancora molto molto leggero e vorrei tanto che fossero le famosissime e tanto aspettate PERDITE DA IMPIANTO, ma qualcosa mi dice che non è altro che l’inizio trascicato di un nuovo ciclo.

Ora inizia la disperazione, mettetevi comodi…

“No, è solo che questa volta credevo davvero che tutto fosse andato bene, non c’erano stati imprevisti, tutto era andato a dovere, Vesevo si era impegnato ed io avevo fatto in modo di rendere il tutto speciale…  E poi il seno che aveva iniziato a farmi male davvero 2 giorni dopo aver ovulato,la nausea, il mal di testa e le vertigini che ho sentito fino a qualche giorno fa…allora era tutto un allucinazione?”

Lo sai come la penso, secondo me è sole che ti impressioni troppo ed inizi a sentire anche ciò che non esiste, ti fai condizionare troppo, dovresti smetterla e pensare di più a non farti strani film in testa!

“Sai una cosa? Inizio a pensare che forse davvero qualcosa non funziona in me… tutte quelle che conosco sembrano api e rimanere incinta per lo Spirito Santo…. alla fine anche la Nannini ha partorito, possibile che io non riesca nemmeno a restare incinta?”

Cosa centra la Nannini adesso?, chissà quanti anni e quente cure avrà fatto per riuscirci, comunque, non darti per vinta, aspetta effettivamente che arrivi il ciclo e poi inizia pure a frignettare… che tanto alla fine non risolvi nulla comportandoti in quel modo poco maturo.

Dai che sta sera inizia un nuovo fine settimana, hai ricevuto la bella notizia che settimana prossima verranno finalmente a consegnarti la cucina, a fine mese rogiterai e ti lascerai per sempre alle spalle la tua vita precedente… cosa ti lamenti? Vedi che piano piano si sta smuovendo anche per te la situazione?

“Avrei voglia di piangere ora, vorrei sapere il perchè… io ce la sto mettendo tutta, ma sto davvero iniziando a stancarmi… Si perchè sembrano si siano messi tutti in combutta, tutti a malocchiarmi addosso ed i primi sono proprio i colleghi del lavoro che si aspettano una mia gravidanza, ma al contempo si augurano che non arrivi mai per non avere i pensieri ed i casini di perdermi seppur momentaneamente come collaboratrice, sapendo che se pur dovessi tornare, non sarei disponibile più come prima….”

Ecco e allora? Fregatene tu sei superiore no? E poi credi a queste cose? Stai serena e goditi la vita… non c’è mica la scadenza, hai tutta la vita ancora e se non è successo verrà il mese prossimo e altrimenti quello dopo ancora… vedrai… ci sono riuscite tutte…. o quasi.

“Appunto, è quel quasi che mi preoccupa… e se ci rientrassi pure io in quel quasi? Se pure io fossi una di quella piccola fetta di donne che non possa avere figli?”

Non dire queste cose che nemmeno ci credi… abbi fede, dai, preparati, fai la cartella ed esci, è finita un’altra settimana di lavoro.

Promettimi che lunedì quando tornerai, comunque siano andate le cose, non perderai quello splendido sorriso che hai e che tutti ti invidiano… che triste sei veramente brutta… incrociamo le dita e speriamo che se sian lacrime, sian lacrime di felicità!

15 Aprile 2011 – La mia Allucinazioneultima modifica: 2011-04-15T17:55:12+02:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “15 Aprile 2011 – La mia Allucinazione

  1. Rieccomi dopo giorni di assenza dal tuo blog: avrei voluto leggere parole più gioiose, ma non importa…servono anche gli sfoghi, sai? ed io l’ho capito scrivendo post dopo post sul mio blog in quasi un anno di vita nel WEB.
    Hai fatto bene a dafe sfogo alle tue paure e ai tuoi pensieri, anche se stavolta erano tristi e angosciati….così magari rileggendoli potrai focalizzare meglio la situazione e le tue sensazioni saranno più definite e ne prenderai coscienza, in modo che le “digerirai” e potrai ripartire da capo. Non è facile, lo so, ma puoi farcela: la serenità deve essere la tua “meta”, il resto verrà dopo con calma.
    Non ci sono altri tuoi aggiornamenti, quindi non so come siano andate poi le cose, ma comunque sia io ti sono sempre vicina col pensiero, credimi: è dal primo giorno che ti ho “incontrata” che nutro un sincero affetto per te, pur non conoscendoti affatto in realtà…miracoli del mondo virtuale 🙂
    Ti abbraccio,
    Maris

    PS: dimenticavo…grazie davvero per il tuo commento sul mio blog per la scomparsa della mia mamma!E’ di conforto sapere che c’è chi ti pensa e ti segue anche da lontano…

  2. Ciao Maris,
    grazie… e finalmente sei tornata, che bello risentirti! io ho perso le parole, eppure le avevo qua un attimo fa… ho dovuto riordinare le idee, il test è stato negativo ed ho dovuto mandare giù un altro insuccesso, per di più si sono messe anche delle complicazioni con la cucina che mi hanno consegnato oggi!
    Mi dispiace per la tua mami, prima di quello pubblicato ti avevo scritto un altro commento lunghissimo, ma probabilmente c’è stato un errore e non lo ha pubblicato…
    quando ho letto il tuo post mi sono messa a piangere, a stare male, ma non per le bellissime parole commoventi che hai scritto, se mai perchè sapevo quanto stavi male tu in quel momento, quanta sofferenza provavi e le notti tristi ed insonni che ti avrebbero accompagnato… ho perso mio padre a 19 anni, quando lui ne aveva 39 e mi fa rabbia sapere che non ha potuto condividere nessuna gioia importante con me… però, gli unici ricordi che ho con lui, li custodisco gelosamente!
    e’ davvero strana ed al tempo stesso forte l’amicizia che si è legata tra di noi, e ne sono contenta, grazie!
    …e poi proprio come i tuoi, anche Vesevo mi ha fatto la sua proposta in via Caracciolo…

  3. ciao, prima di tutto complimenti per questo blog! spero che il tuo sogno possa concretizzarsi al più presto!
    anch’io sono un'”aspirante mamma” o quasi ma il mio percorso sembra essere lungo e impervio. chissà…dita incrociate per entrambe. 🙂

  4. Ciao Angie,
    che piacere conoscerti! Grazie per i complimenti, quelli fanno sempre piacere, anzi, se dovessi aver qualche domanda o richiesta particolare, chiedi pure!
    mi dispiace sapere che il tuo percorso sarà difficile, come mai? che succede? ti va di parlarne?

    spero di sentirti presto, un forte abbraccio!

Lascia un commento