Lo ZINCO

Lo zinco è uno di quei minerali che appartiene alla categoria dei “Minerali Traccia”, in quanto è compreso in tutti i tessuti corporei in piccolissime quantità.

Lo si può trovare maggiormente nel fegato, pancreas, reni, ossa, muscoli, occhi, pelle, nella prostata, negli spermatozoi, nei globuli bianchi e nelle unghie.

A cosa serve

Lo zinco è un minerale che serve ai tessuti per rinnovarsi e crescere sani. Le funzioni che svolge nel nostro organismo sono tantissime ed in particolare serve per:

  • Guarire le ferite: facilita la guarigione e il rimarginare delle ferite in seguito a scottature, traumi, interventi chirugigi.
  • Aumenta l’assorbimento ed il funzionamento di alcune vitamine, in particolare della Vitamina A e di quelle del gruppo B.
  •  Va a comporre alcuni Enzimi che permettono  la sintesi di DNA e RNA che costituiscono il patrimonio genetico dell’organismo e la formazione di molte cellule e proteine,  inoltre compone altri enzimi che attivano la digestione e l’utilizzazione degli zuccheri e dell’alcool, proteggendo il fegato.
  • Partecipa alla formazione di numerosi Ormoni come l’insulina, la quale serve a regolamentare degli zuccheri assorbita dagli alimenti, ma soprattutto per gli ormoni sessuali maschili.
  • Stimola lo sviluppo e la maturazione degli organi sessuali maschili e di quelli femminili e garantisce il buon funzionamento della prostata.
  • Apporta molti benefici anche agli effetti del trattamento per la cura dell’infertilità maschile.
  • Favorisce una migliore qualità visiva e la visione crepuscolare.
  • Aiuta ad eliminare i depositi di colesterolo.
  • Stimola l’appetito e contribuisce a mantenere intatti sensi come l’olfatto e il gusto.
  • Favorisce una buona funzionalità del sistema immunitario contro infezioni batteriche e virali.

In quali alimenti si trova

Lo zinco lo possiamo trovare in:

·         Carni rosse magre e Pollo, Fegato;

·         Frutti di mare e Pesce di mare (in particolare  acciughe, seppie e aringhe)

·         Lievito di Birra

·         Frutta secca, Germe di grano, Semi di zucca

·         Latte e latticini

·         Uova

 

Quantità necessaria

Per il mantenimento di un buono stato di salute è consigliabile un fabbisogno quotidiano medio di zinco pari a 18 mg per l’uomo aduto e 15 mg per la donna.

Attraverso una dieta sana ed equilibrata viene assunta giornalmente circa una quantità che varia dai 10 ai 15 mg giorno, sufficienti alle necessità del nostro organismo.

Effetti da carenza di Zinco

Diete monotone e povere di proteine animali, potrebbero causare una carenza di questo minerale. I sintomi che fanno suonare il campanellino di allarme sono:

·         Stanchezza,

·         Ritardo nella guarigione delle ferite,

·         Facilità nel contrarre malattie infettive,

·         riduzione dei sensi come gusto ed olfatto.

Quando la carenza è grave potrebbe accadere:

·         Perdita dell’appetito,

·         Disturbi della memoria e del comportamento,

·         Ritardo della crescita e dello sviluppo sessuale,

·         Dermatiti gravi.

Troppo Zinco

Solitamente una quantità elevata di zinco interferisce con l’assunzione del Rame, pertanto in qualsiasi caso è consigliabile ricorrere al consiglio medico prima di iniziare una cura.

Quando assumerne di più

Il nostro corpo in alcune situazione particolari, richiede una maggiore assunzione di Zinco, proprio per tener testa ad alcuni cambiamenti in atto nel nostro corpo come ad esempio:

·         Malattie Infettive Croniche.

·         Durante l’Infanzia e l’Adolescenza

·         In Gravidanza e durante l’Allattamento in quanto un bambino neonato assume

        circa l’80% dello zinco presente attraverso il latte materno.

·         In caso di Diete Vegetariane è consigliabile un’integrazione attraverso una cura

        farmacologica che deve essere però prescritta e consigliata da un medico.

·         A seguito di Ferite a lunga guarigione, viene consigliata un’integrazione farmacologica, ma anche in questo caso sotto controllo medico.

Come curare l’ACNE con lo Zinco

Sembrerebbe ormai quasi certo che la comporsa di Acne giovanile sia una conseguenza di una lieve mancanza di Zinco, in quanto tutte le scorte vengono utilizzate prevalentemente per la produzione degli ormoni sessuali maschili.

A questo punto, se i vostri figli stanno attraversando proprio questa età e vi trovate a combattere contro questo “disagio” giovanile, è da tenere in considerazione che una dieta ricca di alimenti contenenti  Zinco e Vitamine, contribuirebbe ad una buona funzionalità cutanea, pertanto costituirebbe una cura naturale ed invasiva di questo fastidiosissimo disturbo.

Lo ZINCOultima modifica: 2011-08-26T17:52:00+02:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Lo ZINCO

Lascia un commento