Depressione: il Cervello è iperattivo.

Sembrerebbe quasi un controsenso, ma è quanto accade al nostro cervello quando ci troviamo ad attraversare un momento di depressione. La nostra testa nonsmette mai di pensare, la mente diventa incapace di riposare e tutta la colpa verrebbe da imputare ad un recettore.

Proprio così, niente pace per il cervello durante la depressione, questo quanto appare da uno studio che ha fotografato la continua iperconnettività delle reti del cervello di un individuo affetto da depressione.

È emerso che il cervello “depresso” è in realtà iperconnesso ed iperattivo e proprio per questo motivo che la depressione si associa anche ad altri sintomi come Ansia o Disturbi del sonno.

Andrew Leuchter, psichiatra dell’universita’ di Los Angeles, ha rivelato su PLoS One come da uno studio effettuato sul cervello attraverso risonanze magnetiche, hanno mostrato che le anomalie provengono dalle reti neurali formate dalle fitte connessioni tra le aree. Una delle zone più soggetta a quste anomalie è proprio la corteccia prefrontale, la quale è coinvolta proprio nella regolazione dell’umore e nella capacità di risolvere i problemi.

A tal proposito, si sono espressi anche i ricercatori dell’universita’ Medica di Vienna, i quali hanno scoperto che nelle persone depresse è proprio un recettore cruciale a malfunzionare, il quale non permette di raggiungere quello stato di calma interiore che dovrebbe essere, quando non si ha nulla da fare.

Per questo motivo, è bene mettere il cervello in stand by e se non lo si riesce a fare, si vive in uno stato di perenne tensione.

Chissà mai che queste ricerche non portino alla scoperta anche di nuove terapie che consentano di contrastare e debellare questa malattia che colpisce tantissime persone e spesso senza nemmeno che se ne rendano conto.

 

Fonte: Ansa

Depressione: il Cervello è iperattivo.ultima modifica: 2012-03-06T13:12:00+01:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento