Cellulari: mettono a rischio il feto!

Ancora una volta i nostri amici roditori hanno permesso di effettuare un test che si spera possa essere di aiuto alle nuove generazioni.

Proprio per questo, l’università di Yale ha pubblicato sulla rivista Scientific Reports, uno studio effettuato sull’osservazione dei topi, nel quale è emerso una cosa sconvolgente, ma che si poteva immaginare: l’esposizione del feto alle radiazioni del cellulare può alterarne lo sviluppo e le funzioni neurologiche!

Nessun allarmismo di massa, ma gli stessi ricercatori informano che per paragonare questi “effetti” anche sugli esseri umani, sono necessari analisi ed esami più specifici rivolti proprio sull’uomo o sui primati.

Per osservare gli effetti dell’esposizione prenatale alle radiazioni dei telefoni sui topi, il gruppo coordinato da Hugh Taylor ha esposto dei topi in gravidanza alle radiazioni provenienti da un cellulare silenziato, posizionato sopra la gabbia con una chiamata telefonica sempre attiva. Lo stesso trattamento per un gruppo di topi al quale e’ stato adagiato sulla gabbietta un cellulare disattivato.

I risultati hanno dimostrato come una volta nati e diventati adulti, i topi esposti alle radiazioni tendevano ad essere iperattivi e con ridotte capacita’ di memoria.

Appurato quindi che l’esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari in gravidanza potrebbe incidere sullo sviluppo del cervello dei bambini non ancora nati, rendendoli più suscettibili di soffrire, nel corso della loro vita, del Deficit di Attenzione e Iperattività.

«L’esposizione pre-natale è la più preoccupante perché il cervello del feto è sensibilissimo» spiega Taylor, «Le radiazioni emesse dai cellulari non danneggiano il Dna come può fare un raggio X, ma possono alterare in modo permanente l’attività elettrica delle cellule, influenzando il modo in cui il cervello trasmette segnali elettronici, e quindi cambiando il modo in cui un bambino potrebbe crescere e interagire».

La domanda che sorge spontane a questo punto è: Le donne incinte dovrebbero smettere di usare i cellulari finché non nasce il bambino?

«Non metteremmo mai un cellulare addosso a una donna in gravidanza per 24 ore al giorno: esporre il feto a tali radiazioni sarebbe immorale. Ciò che lo studio mostra è che il collegamento è qualitativo. In ogni modo il feto di un topo è diverso dai nostri, per questo abbiamo bisogno di tutte le cautele quando attribuiamo i risultati agli esseri umani».

Taylor continua «Tutto il tempo che è acceso il cellulare emette segnali e radiazioni. Le radiazioni si dissipano velocemente quindi bisognerebbe tenere una buona distanza tra il cellulare e la pancia; non dormire con il dispositivo vicino e non tenerlo in tasca alla vita»

Dopo aver lanciato il sasso e ritirato la mano, dicendo che nel dubbio sia meglio utilizzare l’auricolare, resto dell’idea che probabilmente a questo punto sia meglio limitare l’utilizzo del cellulare allo stretto indispensabile… anche perchè, posso anche utilizzare l’auricolare, ma comunque il telefono rimane a stretto contatto con il mio corpo.

 

Fonte: Metro

Cellulari: mettono a rischio il feto!ultima modifica: 2012-03-16T09:49:00+01:00da aspirantemamma
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Cellulari: mettono a rischio il feto!

Lascia un commento